News

Sconfiggi il dolore cervicale in sole 4 mosse

Secondo la Società di ortopedia e traumatologia ben 6 italiani su 10 soffrono di dolori cervicali. Questi poi, nella stagione invernale aumentano perché con il freddo i muscoli si contraggono e vanno a creare anche i cosiddetti blocchi. Per cercare di risolvere i problemi cervicali bisogna ragionare a 360° e non concentrarsi sui sintomi nella parte superiore del busto perché le cause sono invece da ricercarsi in tutto il nostro corpo. Con costanza e dedizione si possono trovare delle soluzioni, applicabili nella nostra vita di tutti i giorni per risolvere il doloroso disturbo.

Ecco quali sono le 4 strategie per combattere il dolore cervicale.

Gli esercizi giusti danno i migliori benefici

Riattivando l’apparato muscolo scheletrico ed estendendo tutta la colonna vertebrale si può avvertire un reale beneficio. A questo proposito si consiglia di eseguire un esercizio quotidiano. Ci si mette seduti per terra, cercando di tenere schiena e gambe dritte e si va in vanti con tutto il busto fino ad afferrasi i piedi. A quel punto mantenere la posizione per circa 10 secondi e ripetere per 10 volte l’esercizio. La distensione dei muscoli e della colonna porteranno una sensazione di grande benessere.

La respirazione profonda è fondamentale

Quando soffriamo di dolori cervicali di solito abbiamo muscoli contratti e la nostra respirazione è superficiale. Lo stress che ne deriva aggrava senza dubbio la situazione. Per cercare di rilassarci prima di tutto dobbiamo concentrarci e respirare profondamente con il diaframma, cercando di concentrare tutta la respirazione nella parte bassa del torace. Ripetere 2 o tre cicli di respirazione profonda e si sentiranno subito i miglioramenti.

Fare attenzione all’alimentazione

C’è una forte connessione tra un intestino che funziona male e i dolori cervicali. Tra questi due organi infatti c’è un collegamento che è il nervo vago che passando proprio per il tratto cervicale da le informazioni sullo stato di salute sia dell’intestino che dello stomaco. Quando tutto procede bene a livello dell’apparato intestinale, non ci sono neanche contratture cervicali.

Un buon sonno è la cosa migliore

Dormire bene non vuol solo dire che si è trovato il cuscino adatto o la giusta posizione. Davvero importante è la qualità del sonno stesso. Per addormentarsi bene ed avere una buona qualità del sonno, bisogna inanzitutto tenere in camera da letto la giusta temperatura, aver consumato una cena leggera e non usare tablet o smartphone proprio prima di addormentarsi.

Comment here