gossip

Wanda Nara ha rischiato grosso questa volta

L’incidente di Wanda Nara

L’entourage di Wanda Nara ha fatto trapelare una notizia uscita proprio ieri mattina. Pare infatti che l’agente e moglie di Mauro Icardi, mentre era in macchina con i figli ieri mattina, non lontana dallo stadio San Siro, viene raggiunta da una pietra sulla sua auto. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma solo tanta paura per Wanda Nara. Naturalmente la signora Icardi sporgerà denuncia per questo episodio e se la dinamica venisse confermata farebbe capire come il livello di tensione nel mondo del calcio arriverebbe a livello inimmaginabile.

 

Le lacrime di Wanda Nara in diretta Tv

Non finisce la tensione per Wanda Nara, ieri pomeriggio infatti mentre si trovava negli studi della trasmissione sportiva Tiki Taka su Canale 5 intervistata dal giornalista Pier Luigi Pardo, non riesce a trattenere le lacrime, parlando della vicenda del marito. Ecco le parole pronunciate da Wanda Nara in supporto e difesa del marito. “L’Inter è la nostra famiglia e non ce ne vogliamo andare, non vogliamo lasciare il club. Non avrei mai pensato che sarebbe successo. Tutta la nostra famiglia è interista, Mauro è il primo a credere in questa squadra e vuole trascinarla.”

Poi Wanda Nara incalzata dalle domande del giornalista non si trattiene e scoppia a piangere in diretta televisiva su Canale 5. Proprio mentre parlava della fascia tolta al marito, non riesce a trattenere la commozione e scoppia a piangere dicendo:  “Alcuni dicono che una fascia non ti cambia: a Mauro è come se avessero tolto una gamba“.

In studio imbarazzo per la reazione della donna. Ma come se non bastasse arriva anche una telefonata in studio e non è una persona qualunque dall’atro capo del telefono. Beppe Marotta in persona, amministratore delegato dell’Inter, interviene mostrandosi dispiaciuto per lo stato d’animo della signora Icardi e dichiara molto chiaramente in diretta su Canale 5: “Intendiamo stemperare tensione, dare serenità a Icardi e Wanda perché l’ho vista piangere: ci vediamo prestissimo per parlare. Noi facciamo tutto il bene per l’Inter, per Mauro, per lei e per i tifosi. Non è stato un provvedimento disciplinare: quando si gestisce un’azienda bisogna prendere delle decisioni e questa è stata fatta a malincuore ma doveva essere presa per i motivi che sappiamo e che non vanno esternati in questa sede“.

 

 

Wanda Nara dice la sua per difendere il marito contro tutti

Si avvicina il rinnovo per il contratto di Mauro Icardi e iniziano a circolare tante voci che Wanda Nara, sua procuratrice non ci sta e si sfoga, vuole raccontare la sua versione dei fatti e soprattutto difendere il marito dai continui attacchi e insinuazioni che arrivano da ogni parte.

Wanda Nara dichiara con il coltello tra i denti: “Su Mauro tante cavolate, non capisco se vengono da dentro o da fuori“. La procuratrice e moglie di Icardi non riesce a darsi pace e non ci sta. Vuole capire perché vengono fuori tante polemiche su questioni non vere. A Wanda piacerebbe sapere se queste voci arrivano dall’interno della sua squadra stessa e a questo proposito le farebbe piacere che Icardi fosse più tutelato dalla sua squadra.

Ai microfoni di Tiki Taka, trasmissione sportiva su Canale 5  spiega che il contratto di Icardi dura ancora per due anni e nessuno ha mai parlato di rinnovo fino ad ora, adesso il marito e lei sono concentrati sulla squadra e pensano solo ed unicamente al bene dell’inter.

Un abbraccio affettuoso tra Wanda Nara e Mauro Icardi

Poi la signora Icardi continua dichiarando: “Io non sono andata a parlare di rinnovo: quando mi hanno chiamata era una riunione per conoscermi e parlare di altre cose e altre situazioni“.

Troppe voci non confermate e tante cattiverie che la Signora Icardi vuole una volta per tutte chiarire a difesa di Icardi e a tutela della squadra.

Alla fine della sua intervista parla poi del fatto che suo marito viene addirittura accusato di non fare più gol e alla domanda che gli pone furbescamente il giornalista:”Perché non segna più?” Wanda Nara ci tiene a precisare che Icardi fa un bel movimento affinché gli altri compagni possano segnare e cita il caso del compagno Lautaro Martinez che grazie a lui ha segnato. Poi si rivolge anche all’allenatore Spalletti che a suo dire non fa delle scelte giuste non dando a Icardi un buon compagno che gli passi la palla e con cui sia affiatato.

 

 

Comment here