News

Attenzione: spugne e strofinacci ricettacolo di germi e batteri

Questi oggetti molto utili ma altrettanto delicati al tempo stesso, se usati nel modo non appropriato, possono arrivare a contaminare anche il cibo che prepariamo. Infatti erroneamente a volte pensiamo che i batteri vadano ad annidarsi in posti sporchi per definizione ma non è così perché gli oggetti che sono di uso comune, con cui entriamo in contatto quotidianamente sono proprio il ricettacolo di germi che bivaccano su spugne, strofinacci e stracci per pulire.

La pericolosità dei germi e batteri su spugne e strofinacci

Su una spugna pensate, si possono annidare fino ad 1 miliardo di batteri per cm3, compresi alcuni tra i microorganismi più pericolosi se l’uno ne viene in contatto come pericolosi come Listeria monocytogenes e Salmonella. Ma nelle spugne sono presenti altri ceppi di batteri come le moxagelle, responsabili del cattivo odore che si annida sulle spugne. Poi lo stafilococco aureo responsabile di infezioni alla cute e ai tessuti molli e la Klebsiella che di norma è contenuta nell’intestino umano e che a volte può trasformarsi in patogeno, per cui pericoloso per l’uomo.

Oltre alle spugne e agli stracci si possono contaminare anche le superfici che vengono in contatto con queste, fino ad arrivare a contaminare addirittura il cibo.

Gli accorgimenti da tenere in considerazione

Le nostre abitudini in cucina sono fondamentali per evitare l’insorgere di infezioni e cattivi odori. Per esempio la cattiva abitudine di lasciare le spugne bagnate, quindi appena usate sul fondo del lavandino determina l’accumularsi di germi che possono trasformarsi addirittura in patogeni. Una volta utilizzate le spugne infatti, andrebbero lavate con acqua calda o fatte bollire per eliminare i germi.

Una volta asciutte, le spugne e i strofinacci andrebbero riposte in un luogo asciutto e pulito. Importante poi è il ricambio di questi oggetti, spugne strofinacci vanno sostituiti periodicamente e soprattutto non vanno usati in altri ambienti al di fuori della cucina.

 

Comment here